Comfort and acoustics perception as workplaces design elements – Comfort e percezione acustica come elementi della progettazione degli ambienti di lavoro

In questo lavoro si propone un approccio alla progettazione della qualità acustica degli ambienti lavorativi, siano essi spazi propriamente destinati al parlato e all’ascolto (aule scolastiche, teatri, auditoria, etc.) oppure spazi comunque caratterizzati dalla necessità di una chiara ed efficace comunicazione verbale e comprensione di messaggi e segnali acustici. Vengono illustrate alcune metodologie di progettazione ispirate dai principi del global comfort e le variabili che caratterizzano il benessere percepito in abito occupazionale. Come caso studio applicativo dei principi del global comfort alla progettazione acustica, si riporta un’esperienza di bonifica e miglioramento, relativa a un ambiente industriale di grandi dimensioni, facente parte del progetto inter-univeristario di ricerca BRIC denominato “Definizione di linee guida innovative, basate sullo stato dell’arte, ai fini della progettazione, costruzione, certificazione e bonifica di macchine, attrezzature e ambienti di lavoro a basso rischio di esposizione a rumore e vibrazioni per i lavoratori”, co-finanziato da INAIL e coordinato dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale dell’Università di Roma La Sapienza, un progetto che vede tra i partner il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Firenze (DIEF), che ha effettuato l’analisi dei casi studio, compreso quello di cui di tratta nell’articolo, in collaborazione con Vie en.ro.se. Ingegneria s.r.l.

Autori: Luzzi, Fusi, Busa, Borchi, Masini