Il progetto “Reti di RLS per la promozione della salute”: risultati e considerazioni a metà del percorso.

Il progetto “Reti di RLS per la Promozione Della Salute”, cofinanziato dalla Direzione Generale Prevenzione di INAIL, finalizzato al miglioramento delle conoscenze e competenze dei RLS/RLST del settore agricolo, è giunto al primo anno di attività. Esso si riferisce agli ambiti vitivinicolo, oleario e florovivaistico, ed ha come principali finalità l’implementazione di reti di interconnessione fra RLS ed il potenziamento della cultura della prevenzione e della Promozione della Salute secondo i principi dell’Igiene Occupazionale. Fa parte dei progetti finalizzati allo sviluppo dell’azione di prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, nell’area di intervento “Informazione e sviluppo della cultura della prevenzione per la figura del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, con particolare riferimento ai settori dell’edilizia, dell’agricoltura ed alle aziende sanitarie ed ospedaliere” [Inail, 2016]. Il gruppo di lavoro è costituito da AIDII (capofila mandatario), dal Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Firenze (Cattedra di Medicina del Lavoro), dalla Confederazione Italiana Agricoltori Toscana e da Vie en.ro.se. Ingegneria. Nell’articolo si riferisce su attività svolte, risultati e possibili considerazioni a metà del progetto.

Autori: Luzzi, Fusi, Arcangeli, Alberti

Category: Tags: , , ,