IMPATTO ACUSTICO DEI CANTIERI FERROVIARI PER TRAZIONE ELETTRICA E LAVORI DI ARMAMENTO – LE LINEE GUIDA DI RFI

Le attività dei cantieri per la manutenzione delle linee ferroviarie presentano problematiche di impatto acustico di particolare complessità in zone comprendenti ricettori abitativi e sensibili. Vengono infatti svolte principalmente nel periodo notturno e prevedono l’utilizzo di attrezzature e macchinari particolarmente rumorosi.
In questa memoria viene presentata la metodologia che sta alla base delle Linee Guida per la valutazione dell’impatto acustico dei cantieri ferroviari e per la predisposizione e gestione delle relative richieste di autorizzazione come previsto dalla legge 447/95 (“Legge quadro sull’inquinamento acustico”), dai suoi successivi decreti attuativi e dall’insieme della normativa e legislazione vigente, utilizzabili per le tipologie di cantieri operanti sulle linee RFI relativi a trazione elettrica e lavori di armamento (internalizzati e appaltati).
Questa metodologia affronta in modo sistematico il tema del rumore prodotto dai cantieri ferroviari. A partire da una serie di scenari di emissione, analizzati separatamente, comprendenti le più importanti attività di cantiere, si giunge alla definizione di valori di rumore prodotto e propagato adattabili ai più diversi scenari di immissione e perciò utilizzabili in un’ampia varietà di contesti applicativi.

Autori: Bellomini, Chirici, Lincesso, Luzzi