LA “COSIDDETTA” SEMPLIFICAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI. LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ACUSTICA COME PARADIGMA DI INCOMPETENZA E APPROSSIMAZIONE

Il 18 febbraio 2012 è entrato in vigore il DPR 19 ottobre 2011, n. 227 “Regolamento per la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle imprese, a norma dell’articolo 49, comma 4-quater, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122”. Si tratta del celebrato “Decreto Semplificazione” che, insieme ad alcune necessarie misure di semplificazione amministrativa, dedica l’intero Capo III alle disposizioni in materia di inquinamento acustico e, in particolare alla “semplificazione della documentazione di impatto acustico”.
Questo articolo riprende un intervento pubblicato nel Dicembre 2011 sul numero 4/2011 della Rivista Italiana di Acustica e lo aggiorna con quanto disposto dal “Decreto Semplificazione”. L’intervento si concludeva con l’auspicio che il Governo “dei tecnici” recentemente insediato, pur impegnato nella soluzione di problemi generali più grandi, potesse trovare energia e tempo per mettere a posto anche le cose dell’acustica prima della fine della legislatura.

Autori: Bianucci, Luzzi