LE INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO NEL PROGETTO HUSH

Il progetto Life+2008 HUSH (Harmonization of Urban noise reduction Strategies for Homogeneous Action Plans), cofinanziato dalla UE, ha l’obiettivo generale di contribuire a fornire indicazioni per armonizzare le norme nazionali di gestione del rumore con quelle europee, contenute nella Direttiva Europea 2002/49/CE, a partire dalla realizzazione di studi ed interventi nella città di Firenze considerata come caso pilota.
Il progetto ha una durata di 3 anni (dal 1 gennaio 2010 al 31 dicembre 2012) e vede come capofila il Comune di Firenze e come partner Vie En.Ro.Se. Ingegneria S.r.l., Università di Firenze (Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali – DMTI), ARPAT e ISPRA.
Gli obiettivi specifici del progetto sono: il confronto e l’analisi delle norme in vigore per individuare e risolvere eventuali contraddizioni normative e proporre procedure e soluzioni efficienti, capaci di rispondere alle richieste delle varie normative, non sempre coerenti tra loro, finalizzate al risanamento acustico; la definizione di un nuovo sistema di raccolta ed elaborazione dei dati e delle procedure per la realizzazione dei Piani d’Azione previsti dalla Direttiva 2002/49/CE, ovvero per pianificare strategie e azioni necessarie per la gestione ottimizzata del clima acustico. L’obiettivo è quello di definire un modello dati adeguato alla città di Firenze, esportabile in altri contesti similari; l’elaborazione dei dati e dei risultati al fine di proporre aggiornamenti della legislazione nazionale ed europea.
Nella presente memoria gli autori, in rappresentanza dei rispettivi enti, beneficiari del progetto insieme a ISPRA e ARPAT, hanno affrontato le diverse problematiche legate alle infrastrutture di trasporto nel passaggio da mappatura strategica a Piano d’Azione, e nelle altre azioni del progetto HUSH.

Autori: Bellomini, Borchi, Carfagni, Luzzi, Melloni