LE NUOVE FRONTIERE DELL’ESTIMO

La crescente importanza che sta sempre più assumendo la valorizzazione della qualità della vita ha
portato cambiamenti non secondari anche nella quantificazione del valore immobiliare. Infatti,
qualità un tempo ritenute secondarie o addirittura non riconosciute, come per esempio l’isolamento termico o l’inquinamento atmosferico, hanno via via assunto un’importanza centrale sotto diversi aspetti.
Partendo da questa premessa non è difficile comprendere come sia divenuto basilare il problema
dell’inquinamento acustico e di conseguenza la sempre maggiore importanza assunta dalla
valutazione del clima acustico della zona nella quale insiste il o gli immobili da valutare. Questo è
così vero che cominciano ad essere diverse le cause e le sentenze pubblicate in ordine ai problemi
derivanti immissioni sonore disturbanti, soprattutto quando il disagio deriva da nuove sorgenti
sonore.
Recentemente si è presentato il caso, attualmente ancora in discussione, della denuncia, da parte dei proprietari di un immobile destinato a prima abitazione e sito nel centro storico di una città d’arte, nei confronti dell’amministrazione di un ente, proprietario di un immobile, adiacente e destinato ad uso pubblico, che, a seguito di una radicale ristrutturazione, ha ritenuto di cambiare l’ubicazione di alcuni impianti della centrale di condizionamento, posizionandoli a confine e a vista con l’abitazione dei ricorrenti….

Autori: Bellomini, Bertini, Luzzi