PROBLEMI DI COMPATIBILITÀ FRA OTTIMIZZAZIONE ACUSTICA E NORMATIVE SULLA SICUREZZA IN AMBIENTI INTERNI A EDIFICI STORICI RIQUALIFICATI

La riqualificazione di aree dismesse e larghi spazi coperti, quali ad esempio mercati, depositi, magazzini, stazioni, trasformati in luoghi di intrattenimento, prevede spesso pesanti interventi di isolamento verso l’esterno e di ottimizzazione acustica degli spazi fruibili. Analogamente, gli ambienti e gli impianti in essi installati devono essere adeguati, in modo da risultare pienamente rispondenti all’insieme delle disposizioni legislative e normative in materia di sicurezza, di prevenzione incendi, ecc. Non sempre è possibile, trattandosi di strutture antiche e di immobili vincolati o di pregio, intervenire liberamente ed è spesso necessario progettare soluzioni ad hoc che tengano conto di entrambe le esigenze (qualità acustica e rispondenza normativa).
In questa memoria gli autori riferiscono sulla progettazione coordinata multidisciplinare che stanno sviluppando ai fini della riqualificazione acustica della Stazione Leopolda di Firenze, con particolare riferimento agli aspetti metodologici.

Autori: Bellomini, Cellai, Luzzi, Martarelli, Moradei