PROGETTAZIONE ACUSTICA DEGLI EDIFICI PARTE SECONDA – COMFORT ACUSTICO DEGLI SPAZI INTERNI

La progettazione strutturale e infrastrutturale dell’edificio, la definizione di tutte le caratteristiche di forma e dimensione dei manufatti che lo compongono, la scelta dei materiali edili, degli infissi, dei rivestimenti, delle finiture e degli arredi non possono prescindere dallo studio previsionale dell’impatto acustico delle sorgenti esterne sugli ambienti interni all’edificio e deve tener conto dei limiti previsti dalla normativa per gli indicatori della rumorosità interna. La qualità acustica di un edificio è rappresentata dalla sua capacità di “resistere” alle immissioni di rumore provenienti dall’esterno e dalla bontà dei suoi requisiti acustici passivi, parametri indicatori del comfort acustico dei diversi spazi interni che tengono conto anche delle diverse destinazioni d’uso.

Autori: Luzzi