RIDUZIONE DEL RISCHIO DI ESPOSIZIONE AL RUMORE E DI INFORTUNI SUI LUOGHI DI LAVORO TRAMITE INTERVENTI DI BONIFICA ACUSTICA

L’elevata rumorosità dei luoghi di lavoro, oltre ad esporre il personale a danni uditivi ed extra-uditivi e, in modo diretto o indiretto, può essere causa di infortuni anche gravi per il personale addetto.
Come previsto da D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., le aziende devono intervenire per riportare i livelli di esposizione al rischio rumore al di sotto dei livelli corrispondenti ai limiti inferiori di azione attraverso azioni tecniche e organizzative che riguardano l’ambiente, le postazioni e le attrezzature di lavoro. Possono altresì decidere, ove i suddetti interventi, comunque preferibili per la loro efficacia generale non siano attuabili, di dotare il proprio personale di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) antirumore, specificamente progettati e realizzati per funzionare in un determinato ambiente e in particolari condizioni. In questa memoria viene presentato un caso studio che mostra come oggi sia possibile ottimizzare le prestazioni di tali dpi con l’ausilio di sale test realizzate con sistema BOXY.

Autori: Crisostomi, Fabiani, Lamberini, Luzzi, Ponderini