RISANAMENTO ACUSTICO E SOUNDSCAPES ANALYSIS NELLA PROGETTAZIONE PARTECIPATA NELLE PIAZZE DI FIRENZE

Oggi la progettazione degli spazi urbani non può prescindere dalla concezione multisensoriale del paesaggio (percepito in tutti i suoi molteplici aspetti e non solo in quelli esclusivamente visuali), né dalla consapevolezza che lo spazio pensato, o ripensato, appartiene alle persone che lo utilizzano e che rappresentano la parte attiva del progetto stesso. Inoltre è ormai comprovato da numerosi studi di psico-acustica che il rumore mette a dura prova anche il nostro senso del sociale, per cui è dunque arrivato il momento che le città, o meglio che i cittadini, si riapproprino degli spazi urbani, con la loro intrinseca caratteristica di luoghi gradevoli. Ecco che la progettazione sonora degli spazi pubblici diventa fondamentale, consapevole, misurata e funzionale in modo da fare del suono un vettore di benessere e di “utilità” sociali e individuali. Nello studio di caso relativo alla riqualificazione di piazza della Vittoria si è utilizzato un approccio progettuale che, partendo dalla concezione polisensoriale del paesaggio, coinvolge direttamente anche gli utenti della piazza stessa che, attraverso un processo di comunicazione e ascolto, contribuisce alla crescita del senso di appartenenza al luogo, rafforzando il concetto di “comunità”. La progettazione sonora del luogo pubblico in questo modo non può che contribuire al miglioramento della qualità sociale ed estetica delle nostre città.

Autori: Luzzi, Gentili, Natale