UTILIZZO DEI PARAMETRI PER L’ANALISI ACUSTICA DI UN AMBIENTE INDUSTRIALE DI GRANDI

La presente memoria illustra un caso studio riguardante l’analisi acustica di un ambiente industriale di grandi dimensioni in un contesto multi-sorgente. In particolare, l’attività si è concentrata sulla metodologia di indagine e sui descrittori acustici più opportuni da utilizzare per svolgere l’analisi in un ambiente con caratteristiche interne di campo acustico non diffuso. Il caso studio oggetto della presente memoria, è stato approfondito nell’ambito del progetto di ricerca “Definizione di linee guida innovative, basate sullo stato dell’arte attuale, ai fini della progettazione, costruzione, certificazione e bonifica di macchine, attrezzature e ambienti di lavoro a basso rischio di esposizione a rumore e vibrazioni per i lavoratori”, recentemente attivato e co-finanziato su Bando Ricerche In Collaborazione (BRIC) – Piano attività della ricerca discrezionale 2016-2018 di INAIL. Il progetto è coordinato dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale dell’Università di Roma La Sapienza, mentre il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Firenze (DIEF), partner del progetto, è incaricato della catalogazione degli ambienti di lavoro e della definizione di metodi e tecniche adeguate per lo studio e la progettazione acustica degli ambienti di lavoro industriali e non.

Autori: Carfagni, Governi, Baldini, Borchi, Busa, Luzzi , Annesi, Nataletti